23^ WINTER CUP. ANTONELLI NELL’INVERNO DI LONATO

19-02-2018   #RokCup2018 #WinterCup

Andrea Antonelli vince la Winter Cup diventando il re d’inverno alla South Garda. Il giovane Rokker italiano ha battuto avversari fortissimi, provenienti da tutto il mondo, nella prima sfida stagionale, corsa in condizioni meteo mutevoli.

In qualifica è stato il polacco Piotr Protasiewicz che ha annientato la concorrenza, confermandosi come uno dei piloti più forti sul giro veloce. Già durante le qualifiche si sono delineati i valori in campo e si è capito che i pretendenti alla vittoria sarebbero stati, Andrea Antonelli (Italia), il campione Rok Italia Karol Pasiewicz (Polonia), gli italiani Hayden Lupifieri, Edoardo Trifone e lo stesso autore della pole.
La lunga ed avvincente sequenza delle heats si è disputata con ogni tipo di condizione meteo, con asfalto asciutto, bagnato e intermedio, costringendo i piloti ad impiegare gomme slick e rain. In queste condizioni i giovanissimi Mini Rokker sono stati impegnati al massimo, esaltandosi e regalando sorpassi e spettacolo.
I primi due delle qualifiche, Protasiewicz e Antonelli, si sono confermati al vertice anche al termine delle gare di qualifica con il polacco che ha vinto tutte e tre le heats e il pupillo Mercedes, Antonelli, se ne è aggiudicate due.
Pur non vincendo, ma conducendo delle heats sempre tra i primissimi, si sono guadagnati posti di rilievo, Cristian Bertuca (Italia), Dmitry Matveev (Russia), Alexandru Iancu (Romania) ed Edoardo Trifone (Italia).
La griglia della finale è stata definita dopo la disputa delle due Super Heats. Vale a dire due heats più lunghe (10 giri) e riservate ai migliori sessantotto, in cui sono state assegnate un numero maggiore di penalità.
Le Super Heats si sono corse sulla pista bagnata e hanno visto primeggiare, ancora una volta, i due mattatori, Protasiewicz e Antonelli.
Lo start della finale ha riservato una sorpresa con Bertuca che ha scavalcato i due della prima fila e si è portato al comando. Bertuca ha guidato la corsa in modo autorevole per nove dei dodici giri, tenendo a bada un gruppo molto vivace, composto da Trifone, Pasiewicz e Antonelli.
Per il poleman Protasiewicz ogni velleità di vittoria è svanita nelle battute iniziali, a causa di una prima fase di gara poco brillante.
A due giri dalla fine Antonelli ha messo a segno il colpo del ko, infilando Pasiewicz e Bertuca in un solo giro, senza lasciare ai rivali lo spazio per tentare un contro attacco.
Oltre al super Antonelli e ai suoi insidiosi rivali, Pasiewicz e Bertuca, è da segnalare la gara di David Marconato, giunto quarto. Spettacolare è stata, anche, la rincorsa fatta da Lupifieri che in una gara ricca di sorpassi è risalito da ventiquattresimo a nono.

RISULTATI

 

ENG

23RD  WINTER CUP. ANTONELLI IN THE WINTERTIME OF LONATO

Andrea Antonelli wins the Winter Cup becoming the king of winter at the South Garda. The young Italian Rokker has fought strong rivals, from all over the world, in the first seasonal challenge, run in changing weather conditions.

In the qualifying heats the Polish Piotr Protasiewicz destroyed the rivalry, confirming as one of the strongest drivers on the fastest lap. Already during the qualifying, valiant drivers showed off and it was soon clear that the claimants to the victory would have been Andrea Antonelli (Italy), the Italy Rok champion Karol Pasiewicz (Poland), the Italians Hayden Lupifieri, Edoardo Trifone and the same author of the pole.
The long and fascinating sequence of heats was run with all kinds of weather conditions and with dry, wet and semi-dry asphalt, forcing drivers to use slick and rain tires. In these conditions the young Mini Rokkers have been completely busy, exalting and offering a show of overtakings.
The first two qualified drivers, Protasiewicz and Antonelli, confirmed to be at the top also at the end of the qualifying heats with the Polish who won all three heats while the trainee of Mercedes, Antonelli, won two.
Although not winning, but leading the heats and gaining important positions were Cristian Bertuca (Italy), Dmitry Matveev (Russia), Alexandru Iancu (Romania) and Edoardo Trifone (Italy).
The final starting grid was defined after the dispute of the two Super Heats. That is to say two longer heats (10 laps) and reserved for the best sixty-eight, in which a greater number of penalties have been assigned.

The Super Heats were run on the wet track and saw once more the two champions, Protasiewicz and Antonelli, excelling.
The final start reserved a surprise with Bertuca, who overtook the two drivers of the first row and took the lead. Bertuca led the race authoritatively for nine out of twelve laps, keeping a very lively group made up of of Trifone, Pasiewicz and Antonelli under control.
For the poleman Protasiewicz, every victory ambition vanished in the initial stages, due to an initial race phase not so brilliant.
Two laps from the end, Antonelli scored the knockout, overtaking Pasiewicz and Bertuca in one lap, leaving no room for rivals to attempt a counter attack.
Other than a super Antonelli and his insidious rivals, Pasiewicz and Bertuca, it is worth mentioning the race of David Marconato, who finished fourth. Spectacular was also the run-up performed by Lupifieri that in a race full of overtaking has climbed from twenty-fourth to ninth.

RESULTS

WORLDWIDE NEWS
16-09-2018
CAMPIONATO ITALIANO ACI-ROK. GARA-1 A UGOCHUKWU. FERRARI E’ QUASI FATTA
Il poleman Raffaele gulizia ha tenuto il passo di Ugo Ugochukwu per quasi due terzi di gara, ma sul finale l’americanin... [leggi tutto]
ARCHIVIO WORLDWIDE NEWS