PAGANO EMERGE ALLA DISTANZA E FA IL BIS NELLA JUNIOR

13-09-2016   #RokCupItalia


I 48 Junior Rok presentatisi all’Adria Karting Raceway hanno mostrato quanto elevato è il livello del vivaio cresciuto in questi anni nella Rok Cup. Oltre alle loro doti velocistiche, gli Junior hanno mostrato un pizzico di irruenza, costringendo la direzione di gara a ricorrere allo “Slow” in un paio di occasioni. 
Sotto il profilo sportivo Francesco Pagano si è confermato re della categoria, battendo quel Danny Carenini che l’anno passato gli soffiò il titolo internazionale in uno degli arrivi più spettacolari che la Rok Cup International Final ricordi.

Nei due turni di qualifica i best lap li fanno segnare Marzio Moretti (50”128) e Giuseppe Fusco (50”214). Nella combinata è Moretti che si guadagna la casella numero 1 davanti a Matteo Nannini, Fusco e il sorprendente Nicola Placa, alla sua prima gara in Junior, dopo una lunga esperienza nella Mini Rok.
Nelle manche Moretti si conferma leader con un primo ed secondo posto, precedendo Pagano, tornato al vertice nella gare di qualifica.
La seconda fila si compone con il polacco Kacper Szczurek, vincitore di una manche, e Francesco Crescente, sempre molto costante e abile a non farsi coinvolgere in inutili contatti.
Il campione internazionale Danny Carenini si riporta nei piani alti assieme all’ottimo Alessandro Brigatti, a Matteo Nannini e a Giuseppe Fusco, anche questi vincitore di una manche.
La prefinale è a senso unico a favore di Pagano, il quale prende il comando dopo pochi metri e lascia tutti a debita distanza. Matteo Nannini è bravo a prendersi la prima fila battendo Moretti, Szczurek e Crescente.

Al via Pagano scatta ottimamente, ma dalla terza fila è Carenini a compiere uno start magnifico che lo porta al comando della gara al primo tornante. Pagano non ci sta e risponde al rivale, ricordando a tutti che il campione in carica è lui. Nel corso del secondo giro si accendono vari duelli e sotto il traguardo Nannini si porta in scia del leader, braccato da Carenini, Szczurek, Brigatti e Moretti.
Pagano tiene la testa della corsa sino all’undicesimo passaggio, quando Carenini trova un varco e tenta di scappare verso al vittoria. Soltanto due giuri dopo Pagano risponde, i due si contendono con grinta il primato e alla fine torna al comando Pagano. Intanto gli inseguitori, Moretti, Szczurek, Brigatti, Nannini e Davide Cordera, approfittando delle azioni di disturbo dei primi due, intravedono una possibilità di successo e si lanciano verso la volata finale.
Negli ultimi due giri non esistono più le traiettorie ideali, tutti attaccano e tutti si difendono. In questa situazione spettacolare e convulsa Pagano fa valere la sua esperienza e batte tutti, in primis Carenini. Il terzo posto va con merito al tenace Moretti che respinge in extremis l’assalto di Nannini e Cordera (quest’ultimo verrà penalizzato successivamente per posizione irregolare del musetto).
Pagano torna a casa succedendo a se stesso ed è più che mai determinato ad affrontare la prossima Rok Cup International Final da favorito. Carenini & Co. permettendo.

WORLDWIDE NEWS
26-02-2021
28 Febbraio, Pista Fanelli – 1° prova Rok Cup Sud
Le categorie pronte a scendere in pista saranno la Senior Rok, la Expert Rok e la Junior Rok. Il calendario della Rok Cup Su... [leggi tutto]
ARCHIVIO WORLDWIDE NEWS